Voyage

Lun 25 Mar
25 Marzo 2024 21:00 Teatro Rossini, Pesaro

Voyage

Giovanni Sollima & Rossini Cellos Orchestra

Orchestra di violoncelli del Conservatorio Rossini
Giovanni Sollima
violoncello solista
Filippo Boldrini co-solista
Claudio Casadei e Francesco Fontana direzione

Lunedì 25 marzo (ore 21) l’Ente Concerti di Pesaro propone in collaborazione con il Conservatorio Rossini, Voyage, un evento straordinario fuori abbonamento che avrà come protagonista il violoncello in tutte le sue declinazioni. Sul palco del Teatro Rossini salirà il celebre violoncellista Giovanni Sollima, al fianco della Rossini Cellos Orchestra diretta da Claudio Casadei e Francesco Fontana.

Sollima presenta a Pesaro un programma eclettico che esprime la peculiare duplicità che lo ha da sempre contraddistinto: eccellente interprete e apprezzato compositore. Oltre a sue composizioni originali, saranno proposti nell’occasione brani della tradizione latino americana, per giungere alle opere di Padre Komitas, il più grande compositore armeno moderno.

Sollima osa in questo programma, accostando brani dai sapori diversi con una totale libertà espressiva e una spiccata apertura verso la musica di ogni epoca e di ogni provenienza. Al contempo, l’artista prosegue il suo impegno a favore delle future generazioni di musicisti, collaborando con l’Orchestra di violoncelli del Conservatorio pesarese.

In programma anche Violoncelles, Vibrez!, composizione di Sollima che è divenuta nel corso degli anni un brano di culto per i violoncellisti di tutto il mondo, tanto da essere eseguita dallo stesso compositore in duo con il celebre violoncellista Yo-Yo Ma.

Programma

Soghomon Soghomonian “Komitas” (1869-1935)
Krunk

Henry Purcell (1659-1695)
Masque – Curtain on a ground
The Cold Song
Strike The Viol

arr. G. Sollima

Giovanni Sollima (1962)
Terra-Aria

Fryderyk Chopin (1810-1849)
Preludio op. 28, n. 15
arr. A. Franchomme

Egberto Gismonti (1947)
Cego Aderaldo

Niccolò Van Westerhout (1857-1898)
Romanza

Giovanni Sollima (1962)
Violoncelles, Vibrez!
Giovanni Sollima, Filippo Boldrini solisti

Nirvana
Polly
Dumb
Smells Like Teen Spirit

arr. G. Sollima

Giovanni Sollima

He makes me look like a pussycat!” said Ma, 54, sounding proud and almost relieved. “He’s very elusive. He goes silent for months at a time. You just can’t find him. He’s a supervirtuoso of the cello. He studied with [the eminent] Antonio Janigro but plays like a jazz musician and is part performance artist. He has no fear, and that’s unusual in the classical world – we’re all terrified of wrong notes.

Yo Yo Ma, Philadelfia Inquirer

Giovanni Sollima è un vero virtuoso del violoncello. Suonare per lui non è un fine, ma un mezzo per comunicare con il mondo.
È un compositore fuori dal comune, che grazie all’empatia che instaura con lo strumento e con le sue emozioni e sensazioni, comunica attraverso una musica unica nel suo genere, dai ritmi mediterranei, con una vena melodica tipicamente italiana, ma che nel contempo riesce a raccogliere tutte le epoche, dal barocco al “metal”. Scrive soprattutto per il violoncello e contribuisce in modo determinante alla creazione continua di nuovi repertorio per il suo strumento.
Nasce a Palermo da una famiglia di musicisti. Studia violoncello con Giovanni Perriera e Antonio Janigro e composizione con il padre Eliodoro Sollima e Milko Kelemen. Per la danza collabora, tra gli altri, con Karole Armitage e Carolyn Carlson, per il teatro con Bob Wilson, Alessandro Baricco e Peter Stein e per il cinema con Marco Tullio Giordana, Peter Greenaway, John Turturro e Lasse Gjertsen (DayDream, 2007). Insieme al compositore-violoncellista Enrico Melozzi, ha dato vita al progetto dei 100 violoncelli, nato nel 2012 all’interno del Teatro Valle Occupato. Musicisti di età e formazione diversa, interscambio tra culture e livelli differenti, laboratorio permanente. La manifestazione, infatti, si costruisce ogni anno attraverso una “chiamata alle arti” di 3 giorni, dedicata alla musica “spontanea”, con ospiti da tutto il mondo, blitz urbani in giro per la città, repertori imprevedibili e che abbracciano diverse epoche storiche, un concorso di composizione “in clausura” e tanti concerti tra cui un concerto finale con l’Orchestra dei 100 violoncelli.
Tra i CD di Giovanni, “Works”, “We Were Trees”, “Neapolitain Concertos”, “Caravaggio”, “Aquilarco”, “Onyricon”. In primavera l’uscita del nuovo disco per la Decca “A Clandestine Night in Rome” con l’Orchestra Notturna Clandestina e il secondo disco dedicato all’integrale dell‘ opera per violoncello di Giovanni Battista Costanzi per Glossa Music.
Giovanni Sollima insegna presso l’Accademia di Santa Cecilia a Roma e alla Fondazione Romanini di Brescia.
Suona un violoncello Francesco Ruggeri fatto a Cremona nel 1679.

Rossini Cellos Orchestra

Violoncelli I Filippo Boldrini, Michele Vischi, Davide Moretti, Vladimir Zubytsky, Antonio D’Antonio

Violoncelli II Samuele Ricciardi, Lavinia Repupilli, Federico Belluccini, Lorenzo Dachille, Sofia Camazzini* 

Violoncelli III Leonardo Muccioli, Alessio Ferranti, Demetra Micheli, Diego Pesaresi

Violoncelli IV Tecla Benedetto, Amerigo Spano*, Marco Rossi, Riccardo Baldelli

Prime Parti

* Aggiunti

Matteo Benocci batteria

Claudio Casadei, Francesco Fontana direzione

La Rossini Cellos Orchestra, nata nel 2019, è un progetto dei Maestri Claudio Casadei e Francesco Fontana, ovvero l’unione delle classi di violoncello del Conservatorio Rossini di Pesaro, costituendo così un “unicum” in Italia tra docenti e allievi di corsi avanzati.

L’ensemble, formato da 20 violoncellisti, è un organico musicale originale e affascinante, in cui la potenza e la bellezza dei violoncelli si fondono in un’unica armonia, offrendo un suono ricco, intenso e avvolgente, che cattura l’attenzione dell’ascoltatore fin dalle prime note. Costituita da una selezione di talentuosi violoncellisti, l’orchestra di violoncelli si distingue per la sua sonorità profonda e vibrante, capace di creare un’atmosfera avvolgente in cui le diverse voci e timbri, si intrecciano in un tessuto sonoro unico, creando armonie potenti e suggestive. L’energia e la passione trasmesse dai musicisti si riflettono nell’intensità delle esecuzioni, rendendo ogni concerto un’esperienza emozionante e indimenticabile. L’orchestra di violoncelli spazia attraverso un vasto repertorio, che include sia composizioni originali che adattamenti di brani provenienti da diversi generi musicali. La versatilità degli strumenti ad arco e la maestria dei musicisti permettono di esplorare nuove sonorità e di arricchire il panorama musicale con interpretazioni uniche.

BIGLIETTI

Vendita biglietti Presso la biglietteria del Teatro dal mercoledì al sabato con orario 17-19,30, il giorno del concerto dalle 10 alle 13 e dalle 17 fino ad inizio spettacolo.

Prezzi biglietti Platea e Palchi di I e II ordine intero € 15,00; palchi di III e IV ordine € 10,00; loggione € 5.

Vendita online Una parte dei posti disponibili viene messa in vendita online; l’acquisto può essere effettuato visitando il sito www.vivaticket.it. L’acquisto online comporta un aggravio del costo del biglietto in favore del gestore del servizio.

Informazioni Ente Concerti Palazzo Gradari Via Rossini 0721 32482 info@enteconcerti.it www.enteconcerti.it – Teatro Rossini, Piazzale Lazzarini, Pesaro 0721 387620 (biglietteria 0721 387621)

Tutti i concerti della stagione

Top