* PROGRAMMA AGGIORNATO IL 29/05/08 *

 Giovedì 1 novembre 2007 ore 21.00
 Radu Lupu
Radu Lupu pianoforte

F. Schubert
Sonata in re magg. D850

C. Debussy

Préludes (I libro)



Radu Lupu, celeberrimo interprete di straordinaria sensibilità, ci propone all'inaugurazione della Stagione due degli autori da lui più amati e che meglio non potrebbero mettere in luce la sua arte. Una sonata tra le più radiose di Schubert si affianca alla straordinaria prima raccolta dei Preludi di Debussy, capolavoro di timbro e di raffinatezza.
 
Venerdì 16 novembre 2007 ore 21.00
Orchestra Sinfonica "G. Rossini"
In occasione del II Consensus conference
Collegio Italiano dei Primari Oncologi


Anna Colacioppo
flauto e ottavino
David Crescenzi direttore


G. Rossini
Sinfonie da: Il barbiere di Siviglia, L’Italiana in Algeri, La Cenerentola

W. A. Mozart

Concerto K. 314 per flauto e orchestra

A. Vivaldi

Concerto per ottavino, archi e b.c.



La prima delle due orchestre marchigiane della Stagione (l'OSR, che raccoglie le migliori forze musicali del territorio) ci invita a un viaggio nel concerto del Settecento, proponendoci Vivaldi e Mozart col flauto di una giovane e abilissima solista. Completano il programma alcune celeberrime sinfonie del nume tutelare dell'orchestra e della città.

 Martedì 18 dicembre 2007 ore 21.00
 Orchestra Filarmonica Marchigiana
Cristiano Rossi violino
Donato Renzetti direttore


L. Bernstein
Ouverture da Candid

J. Adams
Concerto per violino e orchestra

A. Dvorák
Sinfonia ‘Dal Nuovo Mondo’



L’altra orchestra della Stagione propone nel suo primo concerto al Rossini un programma ‘americano’. Si va dall’eclettismo di un autore amato come Bernstein alla particolare visione dell'avanguardia di Adams e si approda, all'indietro, a un americano d’adozione come Dvorák, che ha saputo cogliere nella sua famosa sinfonia lo spirito del ‘nuovo mondo’.

Sabato 5 gennaio 2008 ore 21.00
 Orchestra Filarmonica Marchigiana
Alexander Lonquich direttore e solista

CONCERTI DI BEETHOVEN

L. van Beethoven
"Coriolano" ouverture
Concerto per pianoforte e orchestra n. 3
Sinfonia n. 7



Dopo avere proposto al pubblico ammirato di tanti teatri la sua interpretazione magistrale dei concerti per pianoforte di Mozart, Lonquich giunge, quasi naturalmente, ai concerti di Beethoven. Melodie affiancate per riscoprire ancora una volta quale sia la forza e la carica innovativa del messaggio artistico di Beethoven.
 
Domenica 27 gennaio 2008 ore 18.00
 Salvatore Accardo
Salvatore Accardo violino

Laura Manzini pianoforte

W. A. Mozart
Sonata K. 301

J. Brahms
Sonata op. 108

C. Debussy
Sonata in sol minore

K. Szymanovski
Tre Capricci di Paganini



L'arte di Salvatore Accardo non ha bisogno parole, ed è davvero un vanto poterlo ascoltare sul palcoscenico del Rossini, accompagnato dalla sua validissima collaboratrice. Il programma gioca tra le tante diversità del violinismo, dalla grazia galante di Mozart alla potenza quasi orchestrale di Brahms, dalla meravigliosa linearità di Debussy al virtuosismo di Szymanovski.
 


Sabato 9 febbraio 2008 ore 21.00
 Roby Lakatos Ensemble
Musiche di Balogh, Legrand, Lakatos, Csàmpai, Cosma, Liszt, Weiner, Monti e della tradizione russa e macedone



Uno straordinario solista come Roby Lakatos (discendente del leggendario Janos Bihari, padre fondatore della musica strumentale tzigana) e un ensemble di eccezionali strumentisti ungheresi ci porteranno con la loro incredibile versatilità in un viaggio fra colto e popolare, travolgendoci con un turbine di musica e di fantasia.
 
Giovedì 21 febbraio 2008 ore 21.00
 Fundacion Astor Piazzolla - Buenos Aires
MARIA DE BUENOS AIRES - opera tango
di Astor Piazzolla



Giunge anche a Pesaro l’opera-tango che sta entusiasmando il pubblico dei teatri lirici d’Italia e del mondo. Che il tango di Piazzolla sia da ascoltare e non solo da danzare è ormai noto. Ma Piazzolla va oltre, e col tango rinnova una delle forme più complesse e più popolari della ‘classica’, l’opera, che si trasforma qui nello specchio di un mondo lontano.
Domenica 24 febbraio 2008 ore 18.00
 Orchestra Sinfonica Abruzzese
Pavel Berman direttore e solista

F. Mendelssohn-Bartholdy
Le Ebridi - Concerto op. 64 per violino e orchestra

L. van Beethoven
Sinfonia n. 1



Già applaudita al Teatro Rossini, l’OSA giunge a Pesaro guidata da Pavel Berman, un artista celebre come virtuoso oltre che come direttore. Tutto giocato tra classico e neoclassico il programma dove una celeberrima ouverture fa da 'preludio' all’amatissimo concerto per violino di Mendelssohn e alla Prima sinfonia di un giovane e agguerrito Beethoven.
 
(Data da definire) febbraio 2008 ore 18.15
 Orchestra Filarmonica Marchigiana
Tania Morandini direttore

Voce recitante d.d.
Le Ebridi - Concerto op. 64 per violino e orchestra

G. Bizet
Jeux d'enfants (Suite op. 22)

F. Poulenc
Histoire du Babar, le petit éléphant
Brano in prima esecuzione assoluta



I bambini protagonisti della musica. Protagonisti nel brano in cui Bizet descrive musicalmente alcuni dei giochi più diffusi. Protagonisti davanti al palcoscenico per ascoltare la favola di Babar scritta per avvicinarli a un mondo sconosciuto e affascinante come quello delle note.
 

 
Domenica 9 marzo 2008 ore 18.00
 Alti&Bassi
Musiche da Lennon - Mc Cartney, Platters, G. D'Anzi, Carosone, Paoli, Battisti e da celebri film Disney



“Medley” propone le musiche più belle del secolo scorso rivisitate con gli originali arrangiamenti degli Alti & Bassi, arrangiamenti che tengono conto dell'abilità di questo gruppo di cantare senza accompagnamento. Un concerto, quindi, che ci invita a riconsiderare le categorie di ‘classico’ e ‘leggero’ e a scoprire la varietà musicale del Novecento.
 
Venerdì 28 marzo 2008 ore 21.00
 Orchestra Sinfonica "G. Rossini"
Lorenzo Di Bella pianoforte
Federico Mondelci direttore

F. Liszt
Concerto n. 1 per pianoforte e orchestra

S. Menter
Concerto all’ungherese (orch .P. I. Cajkovskij)

J. Brahms
Danze ungheresi - trascrizione per orchestra



Con l'OSR torniamo in Ungheria. Ma ora la fantastica musica tzigana di moda nell'Ottocento viene magistralmente adattata al pianoforte da Liszt e da Menter, virtuosa di fine secolo che raccoglie la lezione del maestro ungherese. Infine le Danze che Brahms aveva ascoltato per strada e alle quali dà una veste colta senza dimenticarne l'afflato popolare.

 
Sabato 5 aprile 2008 ore 21.00
 Orchestra Filarmonica Marchigiana
Enrico Bronzi violoncello
Donato Renzetti direttore

A. Dvorák
Concerto op. 104 per violoncello e orchestra

M. Musorgskij
Quadri di un’esposizione (orc. M. Ravel)



Nel suo ultimo concerto pesarese la Filarmonica Marchigiana propone due capisaldi della musica otto-novecentesca. Per il Concerto di Dvorák si avvale di un giovane strarodinario vitruoso, ormai avviato ad una fulgida carriera di solista. Per Musorgskij, brano di straordinaria complessità strumentale, l'orchestra mette invece in gioco le individualità dei bravi musicisti che la compongono.
 
Sabato 26 aprile 2008 ore 21.00
 Enrico Dindo e Kathryn Stott
Enrico Dindo violoncello
Kathryn Stott pianoforte

R. Schumann
Fantasiestücke op. 73

L. van Beethoven
Sonata op. 69

F. Chopin
Sonata op. 65



Due grandi virtuosi come Dindo e Stott sanno passare in uno stesso programma dall’espressione appassionata (Schumann) alla brillantezza quasi sfacciata (Polacca di Chopin) per poi concentrarsi su pagine di profondo significato estetico e musicale come le due sonate: una, celeberrima, di Beethoven e una, assai meno nota, di un autore (Chopin) che non ti aspetti.

 
Venerdì 9 maggio 2008 ore 21.00
 Orchestra Sinfonica "G. Rossini"
Formazione cameristica

Manlio Benzi direttore

I. Stravinskij
Ottetto per fiati

C. Ives
The unanswered question

M. Totaro
La suite del grande Arlecchino



Tre volti del Novecento in questo ultimo appuntamento della Stagione dell’OSR, per mostrarci la sua versatilità nella modularità degli organici e nelle caratterizzazioni stilistiche. Si va dall’oggettività dell’Ottetto di Stravinskij alla contemplazione sonora di Ives fino alla piacevolezza divertita della recente pagina del giovane ‘pesarese’ Totaro.
 
CONCERTO FUORI PROGRAMMA - Venerdì 16 maggio 2008 ore 21.00
 Concerto Jazz
 In collaborazione con Lions Club Host – Fano Jazz – Red Records
Memorial Marco Marchetti

JOYCE YUILLE & GIANNI GIUDICI QUARTET

Joyce Yuille
voce
Gianni Giudici
organo e pianoforte
Luca Boscagin
chitarra
Paolo Pellegatti
batteria
Giancarlo Porro
sax



EUGENIO GIORDANI SOLO

Eugenio Giordani
pianoforte



VITTORIO GENNARI QUARTET

Vittorio Gennari
sax contralto
Roberto Bachi
pianoforte
Joe Pagnoni
batteria
Massimiliano Tonelli
contrabbasso
 
Domenica 25 maggio 2008 ore 21.00
 Ramin Bahrami
Ramin Bahrami pianoforte

J. S. Bach

Variazioni Goldberg



Nel nome di Bach, affidato alle mani esperte di questo pianista iraniano (ma ormai a tutti gli effetti 'europeo'), si chiude la programmazione. Anche le Goldberg sono conclusive nel percorso artistico di Bach, sintesi meravigliosa tra costruzione matematico/retorica e musica allo stato puro, tra tecnica e arte, tra ragione e sentimento. Per questo eterne, come la Musica.

CONCERTO FUORI PROGRAMMA - Venerdì 6 giugno 2008 ore 21.00
 Omaggio a Ginastera
El Maestro y el Alumno
(Il maestro e l'alunno)

Il collaborazione con l’Accademia Internazionale Pianistica di Imola
"INCONTRI COL MAESTRO" diretta da Franco Scala


Alessandro Taverna
pianoforte
Orazio Sciortino
pianoforte

Recital di musica da camera
Alberto Ginastera
Astor Piazzolla




L’incasso del concerto verrà devoluto alla
"FONDAZIONE PER LA LOTTA CONTRO L’ INFARTO
PROF. ERNESTO SGARBI
"
ONLUS PESARO
CONCERTO FUORI PROGRAMMA - Data da definire
 La Musica Racconta, la Musica si Diverte
Family Concert

ORCHESTRA FILARMONICA MARCHIGIANA
Debora Mancini
voce recitante
Tania Morandini
direttore

G. Bizet Jeux d’enfants (Giochi di bambini), Petite Suite d’orchestre, op. 22
F. Poulenc Histoire du Babar, le petite elephant
W. A. Mozart Ein musikalischer Spass (Uno scherzo musicale) in fa magg., K. 522
F. J. Haydn Sinfonia n. 45 in fa diesis min. Hob. I:45 “Degli addii”: Finale: Presto - Adagio

Sponsor Banca Marche