ENTE CONCERTI60ª S. CONCERTISTICABIGLIETTERIA
CONTATTIARCHIVIO CONCERTI e SITEMAP
60^ Stagione Concertistica 20119-20 - Ente Concerti - Teatro Rossini Pesaro
NOVEMBRE 2019
Sabato 30 novembre 2019, ore 21.00 

TEATRO ROSSINI

PIOTR ANDERSZEWSKI pianoforte


Musiche:

J. S. Bach Preludi e Fughe dal Clavicembalo ben temperato, parte II
R. Schumann Sette pezzi in forma di fughette op. 126
R. Schumann Gesänge der Frühe (Canti del mattino), op. 133
L. van Beethoven Sonata n. 31 in La bemolle maggiore, op. 110


Piotr Anderszewski è considerato uno dei più interessanti pianisti della sua generazione. Collabora con le maggiori orchestre: dai Berliner Philharmoniker, alle Orchestre Sinfoniche di Chicago e Londra, dalla Philadelphia Orchestra alla Royal Concertgebouw Orkest. Come direttore si è esibito con la Scottish Chamber Orchestra, con la Deutsche Kammerphilharmonie di Brema e la Chamber Orchestra of Europe.Interprete di eccezionale talento e di notevoli capacità tecniche, Anderszewski offre al pubblico pesarese capolavori assoluti dal grande repertorio classico e romantico.
inizio pagina
DICEMBRE 2019
Mercoledì 4 dicembre 2019, ore 21.00 

EVENTO STRAORDINARIO - TEATRO ROSSINI

Celebrazione della 60ª Stagione concertistica

EMANUIL IVANOV pianoforte - Premio Busoni 2019
FEDERICO MONDELCI direttore e sassofono solista
FORM-Orchestra Filarmonica Marchigiana


Musiche:

S. Rachmaninov Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in do min., op. 18
P. I. Cajkovskij Eugen Onegin: Polonaise
P. I. Cajkovskij Eugen Onegin: Waltz
S. Rachmaninov 14 Romances, op. 34: N. 14 Vocalise
J. Brahms Danze ungheresi WoO 1: n. 1, n. 3, n. 5, n. 6


Vincitore quest'anno della 62° edizione del Concorso pianistico internazionale "Ferruccio Busoni" di Bolzano, Ivanov sta seguendo un perfezionamento al Birmingham Royal Conservatory e fra breve intraprenderà un tour con orchestra in Europa, in Asia, a Londra, a Monaco di Baviera, in Italia, a Vienna, a San Pietroburgo, in Cina. Il programma è di grande interesse: al più popolare ed eseguito dei quattro concerti di Rachmaninov seguono due celebri danze dall'opera Evgenij Onegin, una melodia russa dolce e malinconica, e le brillanti ed effervescenti Danze Ungheresi.
Mercoledì 18 dicembre 2019, ore 18.00 

FUORI PROGRAMMA - CHIESA DELL'ANNUNZIATA

CONCERTI D'AUTUNNO

Jacopo fulimeni pianoforte


INGRESSO: posto unico € 5
I biglietti saranno messi in vendita presso la biglietteria del Teatro Rossini dal mercoledì al sabato dalle 17 alle 19,30. Un'ora prima del concerto presso la sede della manifestazione


Programma:

Jean-Philippe Rameau (1683 – 1764)
Gavotte avec 6 doubles
(da Suite en La, Nouvelles suites de pièces de clavecin, 1728)

Johann Sebastian Bach (1685 – 1750)
Partita n. 5 BWV 829 in G Maj.
Preambulum
Allemande
Corrente
Sarabande
Tempo di minuetto
Gigue


Franz Liszt (1811 – 1886)
Etude de execution trascendante n. 10

Ludwig van Beethoven (1770 – 1827)
Sonata n. 30 in E Maj. op. 109
Vivace ma non troppo
Prestissimo
Andante molto cantabile ed espressivo


Charles Valentin Alkan (1813 – 1888)
Le festine d'Esope op. 39 n. 12


Jacopo Fulimeni ha iniziato lo studio del pianoforte all'età di 8 anni con il M° A. Strappa.
A 9 anni ha sostenuto l'esame di ammissione per la classe di pianoforte al Conservatorio "G. B. Pergolesi" di Fermo, risultando 1° su 54 candidati. Si è classificato 1° assoluto in numerosi concorsi tra cui il Concorso Nazionale "Città dell'Aquila, il VI Concorso Nazionale "Città di Riccione", il III Concorso Nuova Coppa pianisti di Osimo, il VI Concorso Nazionale Piove di Sacco, il III Concorso Internazionale "A. Baldi" di Bologna con 10 nazioni partecipanti, il Concorso Internazionale Pianotalents di Milano con 23 nazioni partecipanti. A 12 anni ha tenuto il suo primo recital presso la Sala dei Ritratti di Fermo invitato dalla Gioventu' Musicale Italiana, inserito in un cartellone prestigioso accanto a grandi protagonisti della scena pianistica internazionale, come F. J. Thiollier, V. Kolodhenko, Y. Avdeeva. Grandi nomi del pianismo non solo nazionale, in occasione delle Masterclasses o dei Concorsi a cui ha partecipato, quali A. Kravtchenko, L. Margarius, P. Raskin, F. Scala, P. N. Masi, A. Nosè, R. Risaliti, B. Bekhterev, P. Iannone, M.P.Toth, V. Berman, S. Balkarli, R. Seehafer, P. Reach, G. Andaloro, G. Campaner hanno espresso parole di elogio e di vivo apprezzamento nei suoi riguardi.
Al Concorso "Pianotalents" di Milano, il decano dei Maestri italiani, Vincenzo Balzani, presidente di giuria, ha definito Jacopo "un grandissimo talento dotato di mezzi tecnici e musicali impressionanti". Iscritto al II anno del Triennio accademico del Conservatorio di Fermo nella classe di pianoforte del M° F. Viti, Jacopo è stato ammesso nel settembre del 2013 con borsa di studio alla frequenza del corso pluriennale di pianoforte presso la prestigiosa Accademia Internazionale "Incontri col Maestro di Imola", per proseguire successivamente gli studi nel corso di perfezionamento presso l'Accademia Pianistica delle Marche di Recanati sotto la guida del M° Lorenzo Di Bella che da sempre ne cura la preparazione.
Ha partecipato ai corsi del Progetto International Masterclasses IMC 2013, conseguendo una borsa di studio come vincitore assoluto delle selezioni (150 partecipanti) esibendosi nel luglio del 2014 presso il Festival Florio di Favignana in un recital registrato da Radio Vaticana.
Ha esordito nel 2012 nel ruolo di solista con l'Orchestra Sinfonica Abruzzese e l'anno successivo, a 13 anni, al Teatro dell'Aquila di Fermo ha eseguito il Concerto in La min. di Grieg con l'Orchestra del Conservatorio G. B. Pergolesi, avendo superato le audizioni per la selezione dei solisti. L'Associazione "La Nuova Arca" di Torino, in collaborazione con la Provincia e la Regione Piemonte, con il quotidiano La Stampa e con L'Università di Torino, gli ha attribuito nella sezione "Giovani Talenti Emergenti", il Premio Internazionale "Arca d'oro Italia".
E' stato invitato dagli "Amici del Loggione della Scala" di Milano e dalla Sony Classical Kids a tenere un recital presso la Sala Bellini dell'Accademia di Brera in occasione dell'EXPO di Milano.
Come giovane promessa è stato chiamato a tenere concerti presso numerosi Festival pianistici (Festival Liszt di Grottammare, Festival pianistico internazionale di Casale Monferrato, Master4strings di Pistoia, Festival Florio a Favignana, Festival musicale Piceno, Mugellini Festival di Potenza Picena, Forlì Open Music Festival).
A dicembre di un anno fa si è esibito come solista con la Form (Orchestra filarmonica marchigiana) nel Concerto in D Maj. di Haydn presso i Teatri Gentile da Fabriano e Annibal Caro di Civitanova Marche.
L' otto aprile del 2018, presso l'Auditorium del Conservatorio Pergolesi di Fermo, gli è stato conferito il Premio Giordaniello in occasione della XV edizione dell'omonimo Festival.
E' stato invitato dal governo ungherese a tenere un concerto per la stagione 2019/2020 presso il Liszt Ferenc Memorial Museum di Budapest.
Con l' Orchestra Sinfonietta Gigli ha eseguito recentemente a Recanati, presso il centro mondiale della poesia, il Concerto n. 9 K 271 "Jeaunehomme" di Mozart.
Sabato 21 dicembre 2019, ore 21.00 

TEATRO ROSSINI

ALESSANDRO QUARTA violino
& ARTeM STRINGS QUINTET

FEDERICO MICHELI, ANDREA CORTESI violini
LORENZO RUNDO viola
ALESSANDRO CULIANI violoncello
GRAZIANO BRUFANI contrabasso


Musiche:

A. Vivaldi da Il Cimento dell'Armonie e Inventione "L'Estate – L'Inverno"
P. de Sarasate Carmen Fantasy
A. Piazzolla Rio Sena, Chau Paris, Adios Nonino, Oblivion, Years of solitude, La muerte del angel, Jeanne y Paul, Fracanapa, Libertango


Alessandro Quarta ha collaborato come violino di spalla con grandissimi direttori quali Lorin Maazel, Eliahu Inbal, Mstislav Rostropovich, Georges Prêtre, Z.ubin Metha. Premiato a Montecitorio come "Migliore eccellenza Italiana nel Mondo" per la Musica, nel 2019 per lo show su RaiUno "Danza con Me" di Roberto Bolle si è esibito davanti a 5 milioni di telespettatori ottenendo il punto più alto di share. Il programma della serata spazia dalle pagine più belle e famose del barocco alle brillanti e virtuosistiche trascrizioni dalla celebre Carmen di Bizet, fino a significative espressioni della musica del '900.
inizio pagina
gennaio 2020
Martedì 14 gennaio 2020, ore 21.00 

TEATRO ROSSINI

BERTRAND CHAMAYOU pianoforte

In collaborazione con MARCHE CONCERTI


Musiche:

R. Schumann Blumenstück op. 19
R. Schumann Carnaval op. 9
M. Ravel Miroirs
C. Saint-Saëns Les cloches de las Palmas
C. Saint-Saëns Mazurche n. 2 e n. 3
C. Saint-Saëns Étude en forme de valse


Bertrand Chamayou, prestigioso virtuoso della scuola pianistica francese, si è affermato ai massimi livelli della scena musicale internazionale e si esibisce nelle più importanti sale concertistiche come il Lincoln Center e la londinese Wigmore Hall, dove è stato spesso accompagnato da direttori del calibro di Pierre Boulez e Sir Neville Marriner. In questo concerto, realizzato in collaborazione con Marche Concerti, presenta un programma che non mancherà di coinvolgere il pubblico.
Domenica 26 gennaio 2020, ore 21.00 

TEATRO ROSSINI

80 Years of Music

RAVA SPECIAL EDITION


ENRICO RAVA tromba & flicorno

GIANLUCA PETRELLA trombone
FRANCESCO DIODATI chitarra
FRANCESCO BEARZATTI tenor sax
GIOVANNI GUIDI piano
GABRIELE EVANGELISTA contrabbasso


Giunto agli 80 anni, compiuti nel 2019, Rava ha voluto pensare ad una Special Edition, raggruppando i musicisti che più gli sono stati vicino negli ultimi anni per creare una band, rivisitare i brani più significativi della sua carriera, ed interpretare nuove composizioni. Le sue esibizioni riscuotono sempre e ovunque consensi di pubblico e critica.
inizio pagina
FEBBRAIO 2020
Martedì 4 febbraio 2020, ore 21.00 *  

TEATRO ROSSINI

CELEBRAZIONI ROSSINIANE

EZIO BOSSO direttore
FRANCESCO DI ROSA oboe solista

FORM-Orchestra Filarmonica Marchigiana


Musiche:

W. A. Mozart Il Flauto Magico: Ouverture K. 620
R. Strauss Concerto per oboe e piccola orchestra in re magg.
L. van Beethoven Sinfonia n. 5 in do min., op. 67


Appassionato e versatile pianista, compositore e direttore, amatissimo dalle platee, Ezio Bosso propone una rilettura del tutto inedita di brani celebri, ripercorrendo il classicismo mozartiano di una grandissima ouverture, la fresca e malinconica musicalità di Richard Strauss, e "la Quinta", celeberrimo capolavoro beethoveniano.
Sabato 22 febbraio 2020, ore 21.00 

TEATRO ROSSINI

CELEBRAZIONI ROSSINIANE

ERICA PICCOTTI violoncello
LEONARDO PIERDIDOMENICO pianoforte


Musiche:

L. van Beethoven Sonata per Violoncello e Pianoforte in La maggiore op. 69
G. Rossini "Une Larme"
C. Franck Sonata per violoncello e pianoforte


Al violoncello e pianoforte che dialogano nel discorso serrato ed intenso della terza delle cinque sonate scritte per la stessa formazione da Beethoven fa seguito l'ironia delicata e sentimentale di Une larme, brano con variazioni dai rossiniani Péchés de Vieillesse. Chiude la versione per violoncello della nota sonata per violino di Franck dai temi sognanti, eterei, romantici. Le vibranti suggestioni musicali sono evocate dalla sensibilità e dal virtuosismo dei due giovani interpreti.
inizio pagina
marzo 2020
Domenica 1 marzo 2020, ore 21.00 

TEATRO ROSSINI

CELEBRAZIONI ROSSINIANE

STEFAN MILENKOVICH direttore e violino solista

FORM-Orchestra Filarmonica Marchigiana


Musiche:

N. Paganini Omaggio a Rossini – Introduzione e variazioni (Sonata a preghiera) in fa min. sul tema «Dal tuo stellato soglio» dal Mosè in Egitto di Rossini
B. Britten Simple Symphony, op. 4, per orchestra d'archi
L. van Beethoven Concerto per violino e orchestra in re magg., op. 61


Un graditissimo ritorno allieta questa serata: Stefan Milenkovich, violinista dalla tecnica brillante e dal suono puro ed essenziale, direttore e solista, celebra Rossini con le affascinanti variazioni Dal tuo stellato soglio del Mosè in Egitto, la nota Sonata a preghiera sulla quarta corda dove il tema proposto dal violino conclude in una cadenza di bravura, e prosegue con variazioni e passaggi brillanti. Alla Simple Symphony che si rifà alla tradizione musicale elisabettiana inglese segue un capolavoro assoluto: Il Concerto per violino di Beethoven.
Martedì 10 marzo 2020, ore 21.00 

TEATRO ROSSINI

ENRICO DINDO violoncello
SIMONE RUBINO percussioni

In collaborazione con MARCHE CONCERTI


Musiche:

J. S. Bach Suite n. 3, versione per marimba
P. Hindemith Sonata per violoncello solo, op. 25 n. 3
O. Golijov Mariel, per violoncello e marimba
I. Xenakis Rebonds, per percussioni
A. Piazzolla Escualo (Vibrafono: Daniele Dindo)
A. Piazzolla Oblivion, versione per violoncello e marimba
C. Boccadoro Red Harvest, per violoncello e vibrafono
R. Molinelli Prima esecuzione


Coinvolgimento e divertimento assicurati in questo concerto dall'abbinamento inconsueto: Enrico Dindo e Simone Rubino fanno incontrare e dialogare il violoncello con tutta la numerosa e variegata famiglia delle percussioni. Ascolteremo così una Suite di Bach affidata alla marimba, il celeberrimo Oblivion di Piazzolla eseguito con violoncello e percussioni, e tanti altri bellissimi brani da cui emergeranno la grande bravura e la grande curiosità.
Domenica 15 marzo 2020, ore 21.00 

TEATRO ROSSINI
CONCERTO FUORI ABBONAMENTO

"Da questa parte del mare"

NERI MARCORÈ


Musiche e parole:

Gianmaria Testa


Da questa parte del mare, il libro della vita di Gianmaria Testa è non solo il racconto dei pensieri, delle storie, delle situazioni che hanno contribuito a dar vita ad ognuna delle canzoni dell'album omonimo ma, inevitabilmente, anche quello di Gianmaria stesso e delle sue radici. È il racconto dei grandi movimenti di popolo di questi anni, delle radici e della loro importanza. È un patrimonio di riflessioni umanissime, senza presunzioni di assolutezza. Da questa parte del mare diventa un viaggio struggente per storie e canzoni che, mescolando le parole di Testa a quelle di Marco Revelli e di Alessandra Ballerini, affronta il tema delle migrazioni moderne senza retorica e raccontando storie di uomini e donne.
Domenica 22 marzo 2020, ore 21.00 

TEATRO ROSSINI

VERONA BAROQUE CONSORT

PAOLO GRAZZI oboe barocco
MARCELLO GATTI traversiere
ANDREA BRESSAN fagotto barocco
ALBERTO MARTINI violino barocco
CATHERINE JONES violoncello barocco
MARCO VINCENZI clavicembalo
EVANGELINA MASCARDI liuto


Musiche:

A. L. Vivaldi Concerto a 5 in Re maggiore RV 90 "Del Gardellino"
A. L. Vivaldi Concerto a 5 in Do maggiore RV 88
G. P. Telemann Quartetto in Sol maggiore (dalla I parte della Tafelmusik)
A. L. Vivaldi Concerto in Re Maggiore RV 94
A. L. Vivaldi Concerto a 5 in Fa maggiore RV 99
J. C. Bach Quintetto in re maggiore
A. L. Vivaldi Concerto a 5 in Sol minore RV 10


Questo ensemble nasce dal desiderio di sette musicisti molto attivi nel mondo della musica barocca di far conoscere pagine straordinarie di Vivaldi, Telemann e J. C. Bach, scritte per un ensemble costituito da solisti. Ogni concerto mette in evidenza la costruzione tematica e strutturale della forma, oltre alle capacità tecniche e artistiche dei singoli strumentisti. Un caleidoscopio di timbri e di suoni, magistralmente dialoganti tra loro, ripropongono le più belle pagine della musica barocca.
inizio pagina
APRILE 2020
Venerdì 3 aprile 2020, ore 21.00 

TEATRO ROSSINI

Da Fellini a Kubrick

FEDERICO MONDELCI direttore e sassofono solista

FORM-Orchestra Filarmonica Marchigiana


Musiche:

N. Rota, E. Morricone, F. Händel, R. Ortolani, D. Šostakovic


Un grande repertorio per un interprete d'eccezione: Federico Mondelci. Celebri colonne sonore di film di registi famosi rivisitate dal suono caldo e sensuale del sax accompagnato dall'orchestra evocano suggestioni romantiche e momenti di piacevole e sereno divertimento lasciando talvolta spazio al più variegato e brillante virtuosismo.
Sabato 18 aprile 2020, ore 21.00 ** 

TEATRO ROSSINI

Ludwig van Beethoven
Sinfonia n. 9 in re minore, op. 125 "Corale"


JOHANNES WILDNER direttore

FORM-ORCHESTRA FILARMONICA MARCHIGIANA


La nona sinfonia di Beethoven è una delle opere più note ed eseguite di tutto il repertorio classico, è uno dei più grandi capolavori della musica occidentale, ed è un simbolo universale di unità e fratellanza tra gli uomini. Beethoven conferì alla sua opera un carattere patriottico con l'esaltazione dei sentimenti tipica del Romanticismo. Il tema del finale, il coro sui versi dell'ode Alla gioia di Friedrich Schiller è stato adottato nel 1972 come Inno europeo.
Mercoledì 22 aprile 2020, ore 21.00 

TEATRO ROSSINI

I cinque concerti per pianoforte di Beethoven

MICHAIL LIFITS pianforte
ANDRÉ GALLO pianoforte
ROBERTO GIORDANO pianoforte
Solisti dell'Accademia pianistica di Imola

MARCO ZUCCARINI direttore
FORM-Orchestra Filarmonica Marchigiana

Integrale dei concerti per pianoforte e orchestra di L. van Beethoven In collaborazione con ACCADEMIA PIANISTICA INTERNAZIONALE "INCONTRI COL MAESTRO" DI IMOLA



La celebrazione dei 250 anni dalla nascita di Ludwig van Beethoven che ricorre nel 2020 conclude la stagione concertistica pesarese con l’integrale delle più grandi opere del genio di Bonn scritte per pianoforte e orchestra, affidate a giovani talenti dell’ Accademia di Imola, prestigiosa istituzione di alto perfezionamento pianistico.
Giovedì 23 aprile 2020, ore 21.00 

TEATRO ROSSINI

I cinque concerti per pianoforte di Beethoven

ALESSANDRO TAVERNA pianoforte
JIN JU pianoforte
Solisti dell'Accademia pianistica di Imola

MARCO ZUCCARINI direttore
FORM-Orchestra Filarmonica Marchigiana

Integrale dei concerti per pianoforte e orchestra di L. van Beethoven In collaborazione con ACCADEMIA PIANISTICA INTERNAZIONALE "INCONTRI COL MAESTRO" DI IMOLA


La celebrazione dei 250 anni dalla nascita di Ludwig van Beethoven che ricorre nel 2020 conclude la stagione concertistica pesarese con l'integrale delle più grandi opere del genio di Bonn scritte per pianoforte e orchestra, affidate a giovani talenti dell' Accademia di Imola, prestigiosa istituzione di alto perfezionamento pianistico.
inizio pagina
ultimo aGGIORNAmento:
4 dic 2019
CALENDARIO Eventi :
  NOVEMBRE 2019
  DICEMBRE 2019
  GENNAIO 2020
  FEBBRAIO 2020
  MARZO 2020
  APRILE 2020
PER INFORMAZIONI
Ente Concerti
Palazzo Gradari
Via Rossini
61121 Pesaro
Tel/Fax 0721 32482
info@enteconcerti.it
LUOGHI DEI CONCERTI
Teatro Rossini
Piazza Giovanni Lazzarini
61121 Pesaro (Italy)
BIGLIETTI
La direzione si riserva di apportare al programma le variazioni imposte da ragioni tecniche o da cause di forza maggiore
Comune di Pesaro
Ente Concerti di Pesaro
Ministero per i Beni e le AttivitÀ Culturali
Regione Marche
Giunta Regionale
Assessorato alla CULTURA
Fondazione Cassa di Risparmio
Marche Concerti
Pagina Facebook dell'Ente Concerti Pesaro
2019 © Ente Concerti di Pesaro - Tutti i diritti riservati - Privacy policy